Aprire un Franchising immobiliare? 4 buoni motivi per non farlo! ~ Accord Soluzione Debiti S.p.A
Accord Soluzione Debiti S.p.A

Blog

Aprire un Franchising immobiliare? 4 buoni motivi per non farlo!

4 motivi per non aprire un Franchising immobiliare

Chiedi a un agente immobiliare che ha avuto un’esperienza di affiliazione come si è trovato e molto probabilmente ti risponderà

“Sì, ho avuto un’agenzia in franchising e mi sono pentito di non esserne uscito prima. Sai, 1200 € al mese per 5 anni fanno 72.000 € buttati al vento!”

L’opinione comune è innanzitutto quella che un Franchising immobiliare:

  • ti chiede una Royalty molto alta;
  • ti dà un Know How non esclusivo poiché il Know How tipico di tutte le agenzie immobiliari puoi creartelo da solo direttamente sul campo;
  • non ti dà nessuna garanzia di guadagno perché opera in un mercato in crisi;
  • non ti difende dalla concorrenza delle banche immobiliari.

Vediamo un po’ di che si tratta punto per punto.

La Royalty chiesta da un Franchising immobiliare è troppo alta rispetto a quello che ti dà

Ogni Franchising, compreso quello immobiliare, chiede sia una quota di ingresso, sia il pagamento mensile di una Royalty, per coprire i costi per il database, per l’esclusiva di zona e per l’uso del marchio, compresa ovviamente l’insegna.

La Royalty oscilla da Franchising a Franchising, ma facendo una media non si scende al di sotto dei 1.200 € mensili, che in 5 anni diventano 72.000 € spesi per liste di clienti, territorio e per l’uso del Brand. A queste spese si sommano poi tutte le altre, come i costi vivi, la pubblicità, il fiscalista, l’assicurazione, ecc.

Viste le alte spese di gestione di un’agenzia, capita spesso a molti franchisee di pagare la Royalty in ritardo e non è raro che la casa madre confischi parte delle provvigioni di vendita come pegno per le mensilità non saldate.

Un Franchising immobiliare ti offre un Know How non esclusivo

Il Know How è tutto l’insieme di conoscenze che derivano dall’esperienza diretta del Franchisor e le diffonde solo a pochissime persone. Tuttavia un Franchising immobiliare può darti dei vantaggi solo se sei un principiante, ma da qui a garantirti una professione di successo e che ti faccia guadagnare bene, ce ne passa.

Se apri la tua agenzia e a piccoli passi compi il tuo percorso professionale, in 5 anni acquisisci la stessa esperienza che un Franchising ti dà in cambio dei tuoi 72.000 euro.

Ora, quanto pensi di guadagnare con un Franchising immobiliare che opera in un mercato in crisi?

Non c’è bisogno che ti dica quanti immobili invenduti ci sono in Italia e quanto sono scese le percentuali relative alle compravendite negli ultimi 10 anni.

In una situazione di crisi generalizzata, quanto credi di guadagnare vendendo case che non si vendono e contattando ogni giorno proprietari di immobili invenduti da anni?

Te lo dico io: niente.

Un Franchising immobiliare non ti difenderà mai dalla concorrenza delle Banche Immobiliari

Non voglio essere catastrofista, ma visti gli scenari che si stanno delineando, credo proprio che da qui a qualche anno le Banche Immobiliari prenderanno il posto dei Franchising immobiliari. Questo perché le Banche possono vendere immobili concedendo dei mutui agevolatissimi e possono farlo garantiti dalla legge.

Oggi affiliarsi a un Franchising immobiliare vuol dire non solo avere vita breve, ma anche una vita professionale difficilissima, in cui la concorrenza dei colossi bancari sarà sempre più spietata e sleale.

A questo punto, secondo te, vale la pena investire i tuoi 72.000 euro in Royalty, sapendo che un concorrente imbattibile ti metterà i bastoni tra le ruote ad ogni passo?

Direi proprio di no.

Ma una via d’uscita c’è

In questo scenario di crisi c’è però una reale e concreta opportunità di business, ovvero un settore immobiliare nuovo e non ancora esplorato.

 

 

 

Other Posts